Anna Cardetta

Anna Cardetta, Antico.jpg

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Antico” di Anna Cardetta

 

Lo sponsale di acquerello e carboncino della Cardetta fonde l’acqua della nostalgia al fuoco vivido della memoria, che sopravvive al correre del tempo, nell’angolo intimo come nella casa del cuore. E l’antica vestale in ferro di valori naturali e familiari dimenticati riaccende in sinestesia lo spiegare del panno e della voce avita, che toglie le pieghe dell’ambiguità e del dubbio, che avvalora la vita della qualità linda e franca della semplicità.