Giovanna Ciquera

Giovanna Ciquera, Pedalando per Torino.jpg

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Pedalando per Torino” di Giovanna Ciquera

 

È movimento igneo, che riaccende in presenza l’emozione, il repentino gettato pittorico della Ciquera, in una sospensione che non ferma, che libera dallo spazio e dal tempo e raccoglie la sinestesia delle impressioni. È il vibrante compiacimento psicofisico, in ritmico staccato, che esplora l’ambiente, assorbe ed irradia energia, nel piacere che alterna il perdersi emotivamente e ritrovarsi ancora risorgente, riemergendo alla gioia dell’unità dell’uomo all’elemento della natura.