Giovanni Codutti

Frammenti

Declina il sentiero

s’addensano le nubi

cala il sole

si allungano le ombre.

 

In balia del presente

il capo reclino

i passi incerti

l’arroganza degli anni.

 

Dal setaccio del passato

solo frammenti

aggrappati alla gomena

di precari ricordi.

Critica in semiotica estetica della Poesia “Frammenti” di Giovanni Codutti

 

Dolorosamente languida, la parola ormeggiante del Codutti raccoglie. Allontanato dal suo radicale acqueo inconscio, sul sentiero dei propri accidenti declina l’uomo sulla terraferma del segno, in nemboso sguardo sempre obliquo della verità, nel rimando differito e impossibile. L’unica marina del presente è la richiesta indebita che il tempo porge all’esistenza e fragile frammento di una perdita è l’uomo aggrappato ai sensi del ricordo.

© 2018 by Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

created by Antonino Bumbica