Marco Perna

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Pietà” di Marco Perna

 

La ritmica segmentazione pittorica del Perna ritualizza l’accelerazione partecipata di una catarsi al sacrificio espiante della coscienza. La pietà esprime la purezza della rigenerazione da un sentimento di morte eletta e cosciente, che partecipa della colpa della finitudine e dell’errore e consacra alla divinità, nel dono ricevuto del rinnovamento di sé all’infinito: promessa di vita eterna. La pietà è l’ignea scelta sacrificale e purificante del doloroso ed estatico superamento di sé alla deità.

© 2018 by Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

created by Antonino Bumbica