Maria Rita Dolfi

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Risonanze” di Maria Rita Dolfi

 

Il respiro pittorico della Dolfi ampio si dispiega nella partecipazione umana alla natura e offre la sinestesia del continuum della materia corporea elementare. La forma è eco musicale all’artista, variazione vibrazionale infinita e poesia dell’evento unico e indeclinabile della vita.

La figura fa corpo con l’evento entro il movimento, entro lo spirar dell’aria, nel transito del desiderio onirico dell’aver da essere, in infinito.

© 2018 by Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

created by Antonino Bumbica