Nathalie Serero

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Ave” di Nathalie Serero

 

Il segreto mélange delle materie pittoriche della Serero nasce dal substrato a sfondo nero dell’inconscio, quale improvviso istante di meraviglia, che sorprende le prime luci, ancora silenti, della coscienza.

È processo di spiritualizzazione della materia emozionale, che dona l’alba e l’oro siderale di una melodia cosmogonica, alla presenza dell’essenza stessa dell’essere. La resina dell’artista è lacrima di commozione che si redime nella solarità, così ave figura il saluto stesso del mattino, che augura la salubre armonia di sé.

© 2018 by Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

created by Antonino Bumbica