Roberto Ramirez Anchique

Roberto Ramirez Anchique, L'oro di Marte.jpg

Significazione critica dell’opera “L'oro di Marte” di Roberto Ramirez Anchique

 

La finitura aurea di memoria ancestrale precolombiana su fondo rosso del Ramirez Anchique è espressione del lancio marziale belligerante, della dimensione maschile di forza ignea, tutta vissuta nel plesso solare dell’emozione panica e del viaggio iniziatico di morte e di rinascita, ad una rivelazione di verità. Le pulsioni colleriche inconsce sono l’incandescenza del ferro, che trasmuta alchemicamente in oro: il dissidio della guerra si sublima nella visione aurea sapienziale. Dalla disgregazione ossea e mordente della nigredo, l’artista traccia un tempo ciclico dal movimento antiorario, che riconduce alla punta della spada di Marte, all’elevazione conoscitiva, che è intuizione integrativa della dimensione materiale e della dimensione spirituale, nella sintesi dell’oro filosofale.