Valentina Romano (Violet Rose)

Valentina Romano (Violet Rose), Nido.tif

Critica in semiotica estetica dell’Opera "Nido" di Valentina Romano (Violet Rose)

 

L’arte sensibilissima della Romano, in Arte Violet Rose, è in connubio espressivo alla poesia haiku. L’artista poliedrica fa della carta l’estensione ricettiva e delicata della pelle, nella sintesi d’abbraccio consustanziale fra l’uomo e la natura, ad abitare profondamente il bianco, archetipo dell’albedo, della purificazione. L’osmosi di linfe vegetali e umane è un cammino individuativo al Sé. Il nido è grembo di vita, soglia originaria e iemale per nuove gestanti primavere di verità. È il segreto labirintico della reintegrazione e del volo di rinascita, è il custode di un’anima segreta di vita che non muore.