Vassiliki Kyriaki - Bitzarou

Critica in semiotica estetica dell’Opera “Vaso preistorico II” di Vassiliki Kyriaki-Bitzarou

 

L’opera scultorea della Kyriaki-Bitzarou raccoglie, nel narrato storico riproduttivo dei primi oggetti funzionali, l’inscindibilità dei più arcaici desideri umani d’arte, di raffigurazione di cose del mondo, sempre connessa alla raffigurazione di sé. La possibilità e il valore del contenimento e della conservazione è archetipicamente gestito dalla figura femminile, in qualità di cedevole incarnato, fonte di vita. L’abbondanza è relata alla fertilità e alla profferta generosa e inesauribile del seno elargitore ripetuto, fautore insieme, come appare dai fausti graffiti ornativi, di crescita erettiva e di sviluppo della specie.

© 2018 by Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

created by Antonino Bumbica